Squadratrice a secco Ghibli

Tecnologia HSC (High Speed Cutting)

GHIBLI   Il meglio, oppure niente!
La squadratrice nella quale batte il cuore di Maranello
Un progetto, una meccanica e un’elettronica senza compromessi


Nella versione HSC la squadratrice Ghibli  è dotata di mandrini calibratori particolarmente performanti ed affidabili, frutto di anni di ricerche e sperimentazioni, caratterizzati da una meccanica costruttiva degna delle migliori tradizioni motoristiche di Maranello.

I mandrini sono tutti azionati da inverter e, grazie ad un preciso montaggio dei cuscinetti e attento bilanciamento dinamico, possono ruotare fino a 4.900 g/1’ per conferire alle mole diamantate velocità periferiche molto elevate, fino a circa 75 m/s.
Ruotando a velocità quasi doppie rispetto agli standard di mercato, ciascun granulo di diamante asporta ogni giro una minore quantità di materiale, generando una polvere più sottile.
In questo modo viene ridotto lo sforzo sul materiale e sul granulo, il quale risulta meno soggetto a fenomeni di fratturazione ed arrotondamento, con una maggiore efficacia ed efficienza dell’azione di taglio.
Si evidenzia un migliore scambio termico utensile-materiale ed una prestazione incrementata di circa il 35% senza aumento dei consumi energetici, permettendo così maggiori asportazioni e superiori velocità di avanzamento.
Significativo è il fatto che il mandrino in versione HSC non è soggetto a fenomeni di surriscaldamento e lavora a temperature molto basse (35°÷40° in ambiente di 30°) senza ausilio di dispositivi di raffreddamento.
L’inverter consente di regolare l’elevata velocità di rotazione per adeguarla alle tipologie di materiale ed utensile, ottimizzando ulteriormente l’azione di taglio.
V’è da aggiungere che le elevate velocità di rotazione determinano un incremento dell’effetto volano dell’utensile, per cui la macchina risulta meno sensibile ai sovraccarichi temporanei determinati da materiale sovra-misura.
Di conseguenza la squadratrice Ghibli nella versione HSC si distingue per un significativo incremento delle asportazioni e velocità di avanzamento, oltre ad un contenimento dei consumi di energia e di utensili.

Come il vento GHIBLI nel deserto, gli utensili ad alta velocità della squadratrice Tecnema Breton Group generano un impressionante turbinio di polvere, captato dal sistema di aspirazione.

Dati tecnici

MANDRINI CALIBRATORI

Le caratteristiche tecniche innovative del mandrino Tecnema permettono di fornire al cliente una soluzione “chiavi in mano” con garanzia inclusa su tutti i gruppi di lavoro per una durata totale di 10.000 ore di funzionamento, senza alcun costo aggiuntivo per il cliente

Le altissime velocità di lavoro, imposte dalla lavorazione a secco, implicano la generazione di elevate forze di attrito e sollecitazioni meccaniche. Se la meccanica dell’intero gruppo  mandrino non è adeguata, possono generarsi problemi di affidabilità e riduzioni della vita utile del gruppo di lavoro.

Il mandrino Tecnema è progettato “ad hoc” per lavorare ad altissime velocità, superando questi limiti tecnici e garantendo al cliente un funzionamento ad attrito minimo costante nel tempo.

Grazie alla meccanica di alta qualità del gruppo di lavoro infatti, le temperature di esercizio si stabilizzano intorno ai 35°C senza alcuna necessità di sistemi di raffreddamento esterni.

CARATTERISTICHE MANDRINO CALIBRATORE

• Possibilità di utilizzo di mandrini manuali o automatici azionati da motori brushless (optional)
• Struttura in ghisa a dimensioni maggiorate, per aumentare la rigidezza e ridurre al minimo le vibrazioni durante la lavorazione
•  Maggiore durata delle mole, grazie alla rigidezza/massa della struttura

MANDRINI BISELLATORI

• Mandrino bisellatore superiore 
• Mandrino bisellatore inferiore con supporto regolabile che consente anche l’utilizzo come mandrino calibratore aggiuntivo

TRAINI INDIPENDENTI PER CAMBIO CINGHIE RAPIDO

• Traini indipendenti per cambio cinghie rapido 
• Nessuna necessità di sistemi di lubrificazione per lo scorrimento delle cinghie

SPINTORE E CENTRATORE AUTOMATICI

Gruppo squadratore/spintore con operatori indipendenti con possibilità di oltre 60 battute al minuto. - BREVETTO TECNEMA EU 2853343

• Possibilità di controllo e correzione automatica retroattiva del calibro e diagonale senza interventi manuali dell’operatore.

• Gruppo centratore elettronico con posizionamento controllato e possibilità di centraggio piastrelle in asse o fuori asse macchina.

• Ripetibilità del centraggio con precisioni entro 0,10 mm e conseguenti benefici sulla durata degli utensili.

• Possibilità di asportazioni minime costanti fino a 0,25 mm per lato e registrazione in tempo reale della posizione durante la marcia.

SISTEMA LASER DI POSIZIONAMENTO AUTOMATICO MANDRINI (OPTIONAL)

Attivando la PROCEDURA DI CAMBIO DEL FORMATO, dopo aver selezionato da pannello operatore la ricetta desiderata, ogni modulo di squadratura posiziona in automatico le proprie bancate alla distanza prevista dalla lavorazione in meno di 10 minuti, senza necessità di intervento da parte dell’operatore.

Durante la procedura inoltre i dispositivi di centraggio, il gruppo di squadratura ed ogni altro dispositivo della macchina adeguano la loro posizione al nuovo formato automaticamente.

Attivando il comando di RECUPERO USURA MOLE direttamente dal pannello di controllo, la macchina si svuota dei pezzi in lavorazione ed in un tempo inferiore ai 5 minuti, tutti i mandrini calibratori sono ri-posizionati in automatico nella posizione ideale di lavoro.

La fluidità e la precisione di questa operazione è garantita dal SISTEMA DI CALIBRAZIONE LASER BREVETTATO che misura con precisione l’usura di ogni singolo utensile durante la produzione.

Possiamo garantire un’usura sempre uniforme dell’utensile su tutte le teste di calibratura durante il ciclo di produzione incrementando la vita utile delle mole (utilizzando ogni singolo utensile in modo più efficiente fino alla fine del diamante) ed aumentando poi la resa produttiva della linea.

CONTROLLO DEL CALIBRO IN CONTINUO

Per poter verificare che tutte le piastrelle in uscita dalla linea di squadratura siano perfettamente conformi agli std. di I° scelta, Tecnema Breton Group ha brevettato un sistema di CONTROLLO CALIBRO e RILEVAZIONE DIMENSIONALE CONTINUA

Questo controllo è effettuato da due sensori laser laterali presenti all’uscita di ogni modulo, che misurano con continuità e precisione il calibro di ogni singola piastrella lungo la linea di rettifica.

Quando la dimensione della piastrella supera la soglia di errore impostata dall’operatore attraverso il pannello di controllo, i mandrini della linea automatica adeguano la loro posizione automaticamente, per fare in modo che la produzione prosegua in modo corretto, senza fermi macchina.

Inoltre, altri due sensori laser sono montati all’uscita del secondo modulo. Essi permettono di controllare la DIMENSIONE DELLE DIAGONALI della piastrella. Questo fa si che, in caso di necessità, il software PLC possa modificare autonomamente il posizionamento del materiale all’ingresso del secondo modulo, correggendo l’azioen dello spintore, e dunque ridurre drasticamente il margine di errore. 

I vantaggi principali di questo sistema, sono i seguenti:

• Gli operatori operano in maggiore sicurezza
• Il numero di piastrelle fuori calibro, è sempre uguale a zero 
• L’intervento da parte dell’operatore non è necessario, poiché tutte le modifiche e le correzioni sono attuate in modo completamente automatico, grazie al software PLC
• La percentuale di 1° scelta, aumenta in maniera significativa fino al 99,7%
Download documenti con accesso di primo livello
Nome File
Descrizione
Dimensione
Livello
Download
Brochure-Tecnema-2018-GHIBLI.pdf
Depliant
20 MB
1

Contatti

Contattateci!
Per essere ricontattati da noi, basta compilare il seguente modulo.